9 agosto: Avigliano – Potenza

Siamo arrivati a Potenza! Siamo partiti in 15 e arrivati in 12, a causa di infortuni lungo il cammino. Questo dimostra che il percorso era severo. Oggi, settimo giorno di cammino, abbiamo camminato 15 km sul Cammino di Ninco Nanco. Ma ormai si camminava veloci, e l’allegria dell’arrivo nascondeva la nostalgia della fine di un viaggio che rimarrà per tutti noi speciale. Siamo partiti all’alba da Avigliano, e subito il tratturo scompariva tra i rovi. Ma un colpo di fortuna ci ha fatto trovare un passaggio nel bosco e poi sui campi gialli già mietuti. Abbiamo continuato a salire fino al crinale di Montocchio. E qui sorge una riflessione sulle pale eoliche. Stanno spuntando come funghi in Lucania, al punto che ormai il paesaggio in molti tratti è dominato da questi giganti. Mi chiedo: se continuiamo così, cosa sarà del paesaggio? E una regione come la Basilicata, che nel paesaggio ha la sua risorsa maggiore, come potrà sopportarlo?

Sul crinale dove gli alberi sono rarissimi, ci fermiamo sotto una bella quercia per l’ultima lettura dell’autobiografia di Carmine Crocco, lettura che ha accompagnato tutto il viaggio.

Ma ecco che entriamo a Potenza, dopo lunga discesa, e la gioia dell’arrivo è tangibile. Ci aspetta l’incontro con Angela dell’ufficio stampa dell’Azienda regionale turismo, che ci intervista per farsi raccontare la nostra esperienza per loro da precursori del turismo a piedi in Vulture. I nomi dei nuovi briganti di Ninco Nanco arrivati e non arrivati a Potenza sono: Mirko, Marco, Gigliola, Chiara, Alessandra, Flavio, Alessandro, Ida, Patrizia, Mike, Claudio, Laura, Guido, Francesca, e Luca la guida. Bravi a tutti noi!

 
La preparazione del pane a Borgo Lamurese

Ho avuto la fortuna di assistere alla preparazione quotidiana del pane nel Borgo Lamurese ad Avigliano con i signori Sacco, che mi rendono partecipe di questo antico – e sacro – rito. Le foto però non fanno passare il profumo e gli odori buonissimi di questa lavorazione.
Accoglienza e generosità sempre protagoniste di questi luoghi e di queste persone.
Laura

La preparazione del forno, che viene scaldato per tre ore. Mentre scalda si arrostiscono dei peperoni.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...